Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
Turista rapinato in un villaggio - deve risarcire il T.O.

E’ questa una recente sentenza della Corte di Cassazione che ha riconosciuto il danno da “vacanza rovinata” ad un turista che durante il soggiorno in un villaggio turistico è stato rapinato. Il T.O. presso il quale ha acquistato il pacchetto è stato condannato a risarcire il danno per il furto di un orologio d’oro, il danno patrimoniale da vacanza rovinata ed un importo per inadempimento contrattuale. Il tutto per circa 5 mila euro più le spese legali. Le motivazioni della sentenza sono le seguenti “il T.O. deve garantire la sicurezza della vacanza di chi sceglie i pacchetti di soggiorno nei villaggi,e se qualcuno viene rapinato mentre si trova nella struttura turistica,deve risarcirlo per il valore delle cose sottratte,per la vacanza rovinata, per le lesioni patite in caso di aggressione fisica e per il costo dei giorni di ferie non goduti” “Se si verificano episodi di violenza e rapina – prosegue la Cassazione – vuol dire che c'è una “carenza” di vigilanza nei villaggi proposti alla clientela per trascorrere qualche giorno di relax” Una sentenza questa promossa dal turista nei confronti del T.O che crea ulteriori problemi agli agenti di viaggio. E’ necessario quindi controllare se è indicata una garanzia nel contratto di viaggio per una eventuale rapina nel villaggio del soggiorno e che può essere prevista con una polizza di assicurazione. Particolare attenzione anche per questa tipologia di rischi che gravano sia sull’organizzatore ma anche sull’intermediario che vende il pacchetto che deve controllare l’esistenza di questa copertura di rischio e farla presente al cliente.