Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
I dati sul movimento turistico

Alla vigilia della stagione turistica, è un continuo susseguirsi di informazioni su quello che è stato il movimento turistico sia degli italiani che degli stranieri realizzato nel 2016 e sulle aspettative per il 2017. La voce più forte la fanno gli albergatori che attraverso la loro Federazione di settore comunicano quasi ogni giorno i risultati del 2016 che registrano un lieve aumento dei turisti,ma una sensibile riduzione delle spese che i turisti sostengono durante i loro viaggi e vacanze in Italia. Anche l’ISTAT ha pubblicato i dati del 2016 annunciando un sensibile aumento degli arrivi e delle presenze nel ns.paese sia degli italiani che degli stranieri . Bene questo aumento che si spera si confermi anche per il 2017. Non si sente più da alcuni anni la voce della FIAVET che fino a prova contraria è la Federazione degli agenti di viaggio che è in grado di fornire dati reali in modo particolare degli italiani che prenotano viaggi e vacanze all'estero. Altre categorie di operatori si sono sostituiti agli agenti di viaggio e danno i numeri ,non sempre reali e veritieri , sul movimento dei turisti non solo per l’ incoming ma anche di coloro che vanno all’estero. Una presa di posizione in tal senso sarebbe opportuna che la Fiavet la prendesse ,incominciando a fare presente,nelle sedi più opportune, quali sono i dati effettivi degli italiani ,in particolare che prenotano viaggi e vacanze all'estero e degli stranieri che tramite le agenzie prenotano viaggi in Italia. Una categoria quella degli agenti di viaggio che non viene tenuta in considerazione come si dovrebbe. Un insieme di oltre 9.000 imprese,tante sono le agenzie oggi in attività in Italia , che da lavoro a circa 100 mila persone con un fatturato sui 5 miliardi di euro e che operano su tanti settori. Dal turismo classico delle vacanze, al turismo business, a quello religioso,scolastico, della terza età ecc. ecc.sono tutte attività che fanno parte del lavoro delle agenzie di viaggio. Purtroppo la realtà che si evidenzia ancora dai dati e fatturati delle agenzie dimostra che il turismo è ancora in crisi e fa fatica a risollevarsi . Non sono le migliaia di turisti che visitano i centri storici, i musei, le opere d’arte ecc che fanno movimento turistico anche se questi dati vengono sempre evidenziati,ma sono la durata dei viaggi e delle vacanze,ovvero i giorni delle presenze sul territorio e soprattutto la spesa effettiva sostenuta dai turisti durante il soggiorno,che sono importanti.