Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
Con il fondo di garanzia vita dura agli abusivi???

E’ questa la domanda che ci poniamo dopo l’entrata in vigore dal 1 luglio del fondo obbligatorio di garanzia danni contro il fallimento o l’insolvenza dell’agente di viaggio sia esso intermediario che organizzatore. Come dovranno comportarsi le associazioni senza scopo di lucro e anche tutti coloro (guide,noleggiatori di pullman,e privati ecc)che organizzano viaggi e soggiorni per tutti e che proliferano sul mercato togliendo lavoro alle regolari agenzie di viaggio? E' questa la domanda cui si dovrà al più presto dare risposta. Le agenzie con il fondo di garanzia devono sobbarcarsi un onere non indifferente di spesa per avere la copertura assicurativa a favore dei turisti,riteniamo quindi che anche coloro che organizzano e vendono viaggi e soggiorni ai consumatori devono avere la copertura assicurativa contro l’insolvenza o fallimento. Ma sarà poi così? Già oggi la maggior parte di coloro che abusivamente (e non sono solo le associazioni ) organizzano viaggi,difficilmente sottoscrivono la polizza RCT prevista dalla legge, e riteniamo quindi che non lo faranno anche per essere coperti contro i rischi di fallimento o insolvenza. Il motivo è molto semplice: difficilmente,per non dire nessuno,controlla queste attività abusive. Facciamo il caso dell’Emilia-Romagna . Nel 2014 è passata una legge che ha trasferito ai Comuni i compiti di vigilanza e controllo sulle agenzie di viaggio e sulle associazioni senza scopo di lucro che organizzano viaggi, ebbene a distanza di quasi un anno non si sa ancora come e chi deve svolgere questi controlli . Di conseguenza se prima le Province facevano poco, al momento non si fa nulla. Se non vengono date direttive precise ai Comuni,ma sopratutto se non si affidano alla Guardia di Finanza i controlli, il fenomeno dell’abusivismo aumenterà sempre.