Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
Fulmine sulle agenzie di viaggi: l'IVA sulle commissioni

E’una novità che non farà certamente piacere alle agenzie di viaggi intermediarie. Alcuni T.O. aderenti all’Astoi hanno conglobato già a fine anno nelle commissioni per vendita di prodotti nell’area CEE, l’IVA del 22 % nell’importo delle commissione maturata. Ciò significa che di fatto le commissioni per le agenzie si riducono del 22%. Un provvedimento questo adottato in sordina senza tanta pubblicità e comunicazione Alcune agenzie d intermediarie addirittura non se ne erano nemmeno accorte tanto è stato il silenzio tenuto su questa decisione. Questo minore profitto arreca notevole danni alle agenzie già alle prese con gravi problemi di sopravvivenza in un periodo non certo favorevole per il ns.settore. Non a caso, da diverse parti del paese, è stato richiesto lo stato di calamità per le agenzie di viaggi. Non c’è lavoro e non c’è profitto, quale prospettive,se non negative,si presentano? Se poi a questo si aggiunge anche la decisione sopra indicata presa da alcuni T.O. è possiamo dire che la situazione è ulteriormente peggiorata. A questo punto cosa resta da fare alle agenzie? Alcune hanno deciso di sottoscrivere i contratti di affidamento di incarico di vendita da parte dei T.O. con la clausola dell’IVA conglobata nella commissione. Per l’importo che verrà meno ai clienti verranno aumentati i diritti d’agenzia Altre,al contrario, non l’hanno accettata e cercano soluzioni,laddove sia possibile, lavorando con T.O. che questo provvedimento non l’hanno adottato. Altre agenzie infine hanno deciso di abbandonare, se non totalmente almeno parzialmente,. il lavoro con i T.O. aumentando il numero degli agenti di viaggio che da venditori diventano organizzatori in proprio dei viaggi e dei servizi turistici dei clienti. Se già era difficile fare profitto con l’intermediato,con la decisione dei T.O. possiamo affermare che,a questo punto, diventa quasi impossibile.