Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
Protezione dati - Altro impegno per le agenzie di viaggio

In questo periodo è un susseguirsi di impegni con oneri finanziari non indifferenti che cadono sulle agenzie di viaggio- Alla Direttiva dell’Unione europea sulla vendita dei pacchetti turistici e servizi collegati che entrerà in vigore dal 1 luglio 2018 il cui commento e giudizio è all’ordine del giorno degli interventi sulla stampa di settore di esperti,consulenti,uffici legali che ne cercano una effettiva e reale applicazione, si è aggiunta la IATA con l’obbligo di garanzie sull’utilizzo delle carte di credito nella gestione dei biglietti aerei ,che doveva entrare in vigore dal 1 di marzo 2018 ma che è state rimandata di un anno. Ma un terzo impegno verrà a gravare sulle agenzie a partire dal 25 maggio 2018, si tratta dell’entrata in vigore del Regolamento Generale sulla protezione dei dati che tutte le aziende dovranno rispettare ed applicare. Di quest’ultimo balzello si sa ancora ben poco,in quanto pur essendo questo regolamento comunitario stato approvato da circa due anni,nessuno aveva affrontato il problema della sua applicazione ma che ora diventa urgente e di attualità. Quel poco che si sa di questo regolamento è che di fatto viene a sostituire la ormai vecchia normativa sulla privacy e sulla gestione dei dati sensibili e che per le imprese,per essere in regola, dovranno comunque sostenere un costo non indifferente. Siamo in attesa di saperne di più ed al riguardo la Fiavet Nazionale ha organizzato un incontro con il Garante della Privacy previsto per il 27 febbraio prossimo a Roma per avere precise indicazioni sul come applicarlo. Sarà compito della nostra associazione,non appena avremo elementi certi di portarlo a conoscenza delle agenzie,tenuto conto che sono previste sanzioni elevate a carico degli inadempienti. Sarà inoltre organizzato – a breve - un incontro con gli associati per discutere su questo Regolamento che per legge non potrà essere rimandato ad altra data, e per avere idee chiare su ciò che le agenzie devono fare e soprattutto che costo avrà questa operazione.

Approvato il decreto legislativo che recepisce la direttiva sui pacchetti turistici e servizi turistici collegati

L'8 febbraio 2018 il Governo Italiano ha approvato il testo della nuova direttiva europea sui pacchetti e servizi turistici collegati. Di oltre due anni è il tempo trascorso da quanto l’U.E. ha inviato per l’approvazione ai paesi europei il testo della Direttiva sui pacchetti turistici e servizi collegati in sostituzione di quella approvata nel 1990. Tante erano le aspettative del settore delle agenzie di viaggio per la nuova legge e da un primo esame dobbiamo dire che molte sono andate deluse. Ci aspettavano sostanziali modifiche al testo europeo da parte del Governo italiano ,ma in definitiva il decreto approvato lascia dubbi e perplessità che già erano emersi dall’esame della Direttiva. Delle proposte di modifica da parte delle associazioni di categoria e, tra queste la Fiavet, si è tenuto conto ben poco. Avremo certamente problemi di attuazione sul campo pratico ovvero nel momento in cui dal contatto con i clienti si passerà alla stesura definitiva del contratto di viaggio. Che la Direttiva introduce maggiori garanzie ai consumatori e più responsabilità per gli agenti di viaggio ce ne eravamo già accorti leggendone il testo,ma ci si aspettava da parte del Mibac maggiore attenzione ai problemi e suggerimenti presentati dalle associazioni. Ora diventa importante per le agenzie saper tradurre in pratica quanto la nuova legge dispone al fine di essere in grado il 1 luglio 2018 ad essere preparati con i clienti ed i fornitori dei servizi per evitare contenziosi e reclami. E’ questo lo scopo primario di Fiavet che nei prossimi giorni incontrerà le agenzie associate per presentare il decreto e le modifiche formali e sostanziali introdotte e fornire i suggerimenti idonei ad essere pronti ad affrontare il mercato.