Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
La nuova direttiva europea sui pacchetti turistici

Riteniamo fare il punto sulla nuova direttiva europea sui pacchetti turistici. A 4 mesi circa dalla data in cui il Governo italiano dovrà recepirla (31 dicembre 2017),molte cose non sono chiare sul suo percorso normativo. Si sono svolti alcuni incontri tra le associazioni d categoria degli agenti di viaggi ed il MIBACT ma non si è ancora in possesso di una bozza del decreto legislativo che dovrà essere approvato. Mancano circa 10 mesi dalla entrata in vigore in Italia della Direttiva e non vorremmo,come già è avvenuto nel passato, trovarci con una legge senza averne discusso il contenuto. Una legge quanto mai importante per le agenzie di viaggio in quanto si modificano sostanzialmente e formalmente molti dei contenuti Del codice del turismo attualmente in vigore. Vi è un certo nervosismo tra le agenzie in quanto dalla stampa turistica vengono riproposti,di giorno in giorno, articoli che trattano i contenuti della normativa con giudizi negativi per il lavoro delle agenzie. In particolare devono essere anche definite le figure dell'organizzatore e del venditore dei pacchetti e servizi turistici collegati.;chi può svolgere l'attività, quali gli obblighi con i doveri ma anche i diritti nei confronti dei consumatori e tanto altro. Da parte della Fiavet è stato detto alle agenzie associate che è prematuro esprimere giudizi e pareri su un progetto di legge non ancora pubblicato,ma che la Federazione è ben presente e conosce a fondo come deve essere tutelato l'agente di viaggio. Certamente i tempi si stanno accorciando ed a ns.avviso entro settembre,massimo ottobre ,deve venire alla luce il progetto del decreto che disciplina la Direttiva ,con la possibilità poi di intervenire sul testo tenendo sempre presente gli interesse del settore Non appena avremo il testo sarà del decreto sarà organizzato un apposito seminario aperto a tutte le agenzie associate.

Agenzie di viaggio ed i rischi dei voli nel pacchetto turistico

E’ fuori discussione che sempre più le agenzie di viaggio,per essere competitive sul mercato e assicurarsi la prenotazione del cliente, inseriscono nei loro pacchetti voli acquistati da compagnie low cost. Sono all'ordine del giorno,i rischi e le responsabilità che gravano sulle agenzie qualora un volo abbia un ritardo o sia annullato e che per questi disservizi i programmi di viaggio subiscono notevoli cambiamenti con riduzione di servizi e perdita di giorni di vacanza.. Certamente queste situazioni si verificano sia per i voli di linea che per quelli low cost. Mentre per i diritti dei passeggeri,i vettori che creano ritardi,annullamenti, mancate partenze per cause diverse,ecc. sono obbligati per legge a compensare il passeggero con somme di danaro secondo una tabella ben definita,sono problemi degli organizzatori quelli di rimborsare i clienti dei servizi non goduti. Per il fatto che sempre più vengono utilizzati dalle agenzie voli low cost per creare pacchetti competitivi ed abbattere i costi, è proprio con questi vettori che sorgono contenziosi non facili da risolvere tra agenzie e compagnie aeree. Molte agenzie richiedono in casi del genere il rimborso ai vettori dei costi sostenuti o rimborsati ai turisti per i disservizi subiti,ma al momento le risposte dei vettori sono negative E' compito delle agenzie di esaminare attentamente gli operativi dei voli low cost e di scegliere vettori che sul mercato offrono maggiori garanzie di altri. Nei rapporti con i clienti è importante essere molto chiari nell'esporre anche gli eventuali rischi che si possono incontrare a causa dei disguidi dei voli Al riguardo è bene proporre ai clienti polizze assicurative che possono coprire eventuali rischi che si possono verificare durante il viaggio