Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
La sola commissione non risolve i problemi delle agenzie

E’ questo un problema che le agenzie hanno rilevato da anni e che con il passare del tempo si registra sempre più nel lavoro delle agenzie. Questo lo sanno anche i T.O. che hanno visto i loro fatturati diminuire per le vendite delle agenzie intermediarie,alla ricerca di nuovi sistemi per costruire direttamente i pacchetti per i loro clienti,bypassando i T.O. Per questo motivo i T.O., a conoscenza che la remunerazione delle agenzie è una partita che non si gioca solo sul terreno della commissione, ricorrono ad altri elementi, riconoscendo alla rete agenziale altri benefici quali le quote nette, le campagne di incentivazione,le over commission, gli educational, ecc. Di qui anche le politiche della maggior remunerazione verso chi favorisce le prenotazioni anticipate. Alcuni T.O. bloccano i prezzi da eventuali aumenti dovuti al carburante, altri pensano di lasciare alle agenzie la quota di iscrizione. Non mancano anche le campagne che stimolano i viaggiatori a rivolgersi alle agenzie di viaggio per avere una serie di garanzie; un discorso questo ancora più valido a seguito dell’abolizione del fondo di garanzia nazionale e dell’obbligo di disporre di un fondo di garanzia obbligatorio per ogni agenzia. Altro fattore è la qualità del servizio composta di tanti ingredienti tra cui il valore aggiunto per l’assistenza diretta al cliente. Il richiamo alla professionalità e capacità degli addetti in agenzia è costante per cercare di disporre di agenti di viaggio che diventano più esperti dei clienti,in grado di anticiparne le aspettative che è sinonimo di acquistare fiducia.

Dai mercatini di Natale a quelli di Pasqua

E’ questa una iniziativa che molte agenzie di viaggio hanno messo in cantiere e stanno programmando. Sono in particolare quelle agenzie di viaggio che già organizzano viaggi per la visita dei mercatini di Natale e che ora lanciano proposte e offerte di viaggi organizzati per la visita ai mercatini in occasione della Pasqua.. Come abbiamo detto in occasione delle visite ai mercatini di Natale ,riteniamo che queste iniziative debbano essere presa in considerazione dalle agenzie che già organizzano gite e viaggi brevi in pullman. Molte persone della terza età prediligono questi viaggi di breve durata, spesso di una giornata che permettono di fare nuove esperienze ,vedere posti nuovi e socializzare con amici e coetanei. Sono queste le iniziative che certamente non danno alti profitti per le agenzie ,ma che permettono innanzitutto di avere contatti con i clienti e di avviare quel lavoro che proprio nei mesi ,cosidetti “morti” manca . Al fine anche di combattere l’abusivismo, è importante presentare alle associazioni,circoli ricreativi,parrocchie ecc. i programmi di queste iniziative proponendosi come organizzatori in regola con la legge.

Difficile il lavoro per le piccole agenzie on line

Come è noto la maggior parte delle agenzie “tradizionali” vede nel proprio sito web un collegamento tra comunicazione e tecnologia, un elemento di modesta utilità e produttività aziendale. Le OTA - Travel Agency -ottengono successo solo quando gli investimenti tecnologici ,accompagnati da notevoli campagne pubblicitarie ,presentano prodotti tali da competere e primeggiare sul mercato Diventa quindi difficile per le agenzie di viaggio online ,soprattutto per quelle di modeste dimensioni ,svolgere un’attività produttività, ed ancor più difficile, sarà per quelle che aprono una nuova agenzia. Attivare rapporti con i T.O. per questa tipologia di agenzie non è facile e semplice in quanto molti T.O. fanno parte di social network assai dinamici e potenzialmente validi per competere sul mercato Fondamentale per l e agenzie online è poter disporre di una piattaforma tecnologica sempre aggiornata ma che ha notevoli costi di installazione ,assistenza e di continuo aggiornamento. L’agente di viaggio che non dispone di sufficienti mezzi finanziari necessari per fare ciò non troverà spazio sul mercato. Spesso quindi è necessario ricorrere a possibili collaborazioni tra le due diverse tipologie di approccio al mercato: quello tradizionale e quello online. E’ quello che si sta verificando nel settore dei viaggi ; infatti molte agenzie tradizionali utilizzano per costruire i loro pacchetti, molti dei servizi acquisiti dalle OTA a costi competitivi. Quanto sopra indicato trovo riscontro anche tra le agenzie di viaggio dell’Emilia-Romagna- Marche Dati statistici confermano che nel 2016 , 40 sono le agenzie hanno cessato l’attività, a questo dato ha fatto riscontro un aumento di 25 nuove aperture e tra queste, solo una piccola percentuale ha attivato una agenzia che opera esclusivamente online.

La tecnologia è importante per la scelta di un viaggio

“Realtà virtuale e realtà aumentata hanno cambiato l’esperienza del viaggio “
È quanto emerge da un recente articolo pubblicato su Guida Viaggi. E’ dall’applicazione di queste innovazioni tecnologiche al turismo che sta cambiando l’esperienza del turista sia per la scelta di un viaggio o vacanza sia per la scelta di un volo o di un albergo. Nel caso di realtà virtuale è come guardare un film. Si possono così’ sperimentare luoghi e località lontani per poi decidere se visitarli. E' importante per questo l’azione di marketing e promozione che presenta questa realtà Ad esempio per la ricerca di un albergo,un villaggio turistico,una nave da crociera ,entra in gioco la realtà virtuale. Il turista può con una visita virtuale,ma molto reale prendere visione prima di partire per un viaggio del servizio che intende utilizzare e può quindi meglio indirizzare la sua scelta. La “realtà aumentata” ha la possibilità di applicazioni molto ampie ed immediate; con il semplice utilizzo dello smartphone è possibile beneficiare di qualsiasi esperienza collegata al viaggio Di regola, gli operatori del settore turistico mettono a disposizione un proprio sito o video che presenta tutte le informazioni sulla struttura con i relativi servizi. Con una semplice visita virtuale è dunque possibile fare la scelta migliore e più convincente per il turista . Queste novità e realtà tecnologiche, già presenti sul mercato e sempre più innovative, debbono essere ovviamente a conoscenza del personale dell’agenzia ed in particolare degli addetti al booking che si trovano ,sempre più spesso, di fronte ad un cliente che queste realtà le ha già visionate e attentamente studiate. E’ questo non il futuro,ma il presente dell’attività di un’agenzia di viaggio per sopravvivere sul mercato sempre più concorrenziale, con l’utilizzo di tecnologia a disposizione di tutti e che porta ad una vera selezione della clientela sempre più indirizzata a “fai da te”. Ricordiamo che le grandi internet company ,conclude l’articolo di Guida Viaggi ,quali ad esempioGoogle,Apple,Mocrosoft,Facebook,ecc sono al lavoro su questo fronte e non lesinano certo in termini di investimenti