Fiavet Emilia-Romagna e Marche
Associazione delle Agenzie di Viaggio Emilia-Romagna e Marche

Blog Ufficiale dell'Associazione


Home Accedi Cerca
EBURT
Agenzia sempre più "fai da te"

Questo slogan non vale solo per il turista che costruisce direttamente il suo viaggio ,ma anche per le agenzie di viaggio che vogliono restare sul mercato. Dati alla mano confermano che le agenzie che operano con l’intermediazione non hanno più le possibilità economiche per essere attive. Oggi il 50% degli uffici viaggi ha un bilancio prevalentemente composto da utili realizzati sulla costruzione diretta dei pacchetti viaggi e vacanze dei clienti. E’ un dato di fatto questo che confermano gli agenti di viaggio che ogni giorno sono alle prese con i propri fatturati. E’ in atto inoltre una selezione del tutto naturale degli operatori;le agenzie in attività sono in continua diminuzione; quelle che contavano di lavorare esclusivamente con l’online sono anch’esse alle prese con un lavoro in fase calante e sempre più concorrenziale. Certamente il diventare organizzatori diretti dei pacchetti dei clienti,comporta anche delle responsabilità che non tutti gli agenti di viaggio sono preparati ad affrontare. Un esempio di un caso che si verifica spesso : l'agenzia assembla un pacchetto prendendo il volo da una compagnia aerea ed i servizi a terra da altri fornitori.Per un disservizio nel trasporto aereo il turista perde uno o più giorni di vacanza. In primis ,su chi grava la responsabilità? Sull’agenzia che ha organizzato il pacchetto. Le giustificazioni che il disservizio è dovuto al vettore aereo non tengono di fronte alle richieste di copertura danni avanzate dal cliente. Il risultato è che l’organizzatore deve fare fronte ai danni subiti dal cliente che può anche chiedere il danno da vacanza rovinata,e poi tentare di rivalersi sul fornitore del servizio. In sintesi : la conoscenza del codice del turismo e la sua applicazione sulla vendita dei pacchetti è importante per gli addetti al booking,soprattutto quando assemblano in un pacchetto servizi diversi.

Prezzi stracciati negli hotel della riviera adriatica - così si rovina il turismo..

Non è ancora finito il mese di settembre e già numerose sono le offerte online di un pernottamento con prima colazione in albergo ad euro 10 per notte! Sono notizie queste che distruggono il mercato turistico che è già notevolmente in crisi. Addirittura alberghi a 4 stelle hanno offerte che non superano i 20 euro per pernottamento e prima colazione! Domande: come è possibile lavorare in questo modo? Quali aspettative hanno questi albergatori che vogliono essere chiamanti imprenditori? Come è possibile per le agenzie di viaggio che fanno incoming sulla riviera costruire pacchetti turistici? Queste notizie “svalutano e deprimono” ancora di più il mercato Non ci sono parole di commento a quanto sta accadendo sulla riviera adriatica. Non possono pensare gli albergatori che praticano questi prezzi di risollevare le loro imprese,anzi le deprimono e con esse tutto l’insieme dei servizi turistici. Spiace dover trarre conclusioni così negative per un industria che ha dato e continua a dare ossigeno all’economia dell’Emilia-Romagna. Ovviamente i giornali e anche le TV riportano queste notizie che, ripetiamo, non fanno bene al turismo della nostra regione.

Periodo di Fiere del Turismo per le agenzie di viaggio

Si inizia a Bergamo il 29 – 30 settembre con NF 16 – Travel & Technology Event ,poi a Rimini il 13 – 15 ottobre con il TTG: Sono due importanti manifestazioni che interessano il settore delle agenzie di viaggio. Numerosi sono gli eventi e gli appuntamenti previsti dai programmi delle due fiere ed elevata è la presenza degli operatori turistici Due Appuntamenti ai quali parteciperanno certamente molti agenti di viaggio che coglieranno queste occasioni per avere una idea sul mercato che si presenta in particolare per le vacanze invernali. Saranno anche occasioni queste per “testare” il polso di come va il lavoro e delle prospettive future. Sono inoltre previsti oltre un centinaio di seminari su temi di attualità con particolare rifermento alla formazione del personale e alla tecnologia che costituiscono i due punti principali per l’attività dell’agenzia. Molti T.O. presenteranno i nuovi cataloghi con le offerte per il 2017 ed essere presente può essere importante per definire gli accordi commerciali Si parlerà anche del fondo di garanzia,il balzello che ha colpito dal 1 luglio u.s. le agenzie e che molto preoccupa gli imprenditori per la confusione che si è creata attorno alla sua applicazione e soprattutto per l’alto onere che grava sui bilanci aziendali. Per questo , e tanti altri motivi che interessano le agenzie,è importante partecipare per rendersi conto delle evoluzioni che sta subendo il mercato soprattutto per le nuove tecnologie e prodotti informatici. Lo sottolineiamo ancora una volta : il presente,non il futuro,dell’attività degli uffici viaggi si basa esclusivamente sul lavoro online e sulla professionalità e capacità degli addetti a saper gestire al meglio internet e le sue applicazioni.
Estate 2016 : Boom di turisti stranieri a Bologna

E’ questa una notizia positiva che si registra per la città di Bologna. Boom per l’aeroporto Marconi che nel mese di agosto ha toccato il record di passeggeri con punte di arrivi e partenze mai immaginati. A questo record si aggiunge anche quello di un numero di turisti, in particolare stranieri, presenti in città superiore ad ogni aspettativa Rispetto al 2015 un aumento a due cifre! Turisti individuali, famiglie, ma anche piccoli gruppi organizzati. Piazza Maggiore e dintorni sempre affollati. Il tutto integrato con i pullman giornalieri per i giri della città sempre pieni. Un dato che ha portato ottimismo tra gli operatori turistici ed i gestori dei pubblici esercizi, in particolare i ristoranti. Possiamo confermare che la promozione turistica della città realizzata da Bologna Welcome inizia a dare i suoi frutti. Ora si vorrebbe qualcosa in più per i soggiorni negli esercizi alberghieri. Ancora i pernottamenti dei turisti sono per uno e due giorni al massimo, con qualche evento di un certo livello questa media potrebbe essere migliore.. In cantiere vi sono importanti iniziative per mostre e manifestazioni di livello internazionale ed il 2017 dovrebbe dare conferme positive. Sul fronte delle agenzie di viaggio,l’incoming è ancora limitato a qualche gruppo,ma per una breve visita alla città e pochi pernottamenti. Gli info point aperti nelle agenzie di viaggio iniziano ad operare seppure con attività limitata. Ancora non sono stati pubblicizzati sui mercati esteri , lo saranno nel prossimo anno alle fiere internazionali del turismo alle quali Bologna Welcome parteciperà.
Fondo di garanzia _ Per le adv è tempo di provvedere !

E’ questo uno dei problemi che gli agenti di viaggio debbono affrontare in questi primi giorni di settembre. Qualche agenzia ha già provveduto,altre stanno decidendo come agire,ma ,ad oggi, pochissime sono le agenzie ed i T.O. già in regola. Rimandato il problema per via della stagione turistica,ora è tempo di riflettere,per coloro che ancora non vi hanno pensato, su come procedere all’adempimento di legge previsto a carico delle agenzie. Non intendiamo discutere sul contenuto di questo “balzello” a carico delle agenzie,tutto è stato detto. Una decina le proposte presenti sul mercato,dalle associazioni di categoria,ai network,alle compagnie di assicurazione e tutte molto complesse ed assai onerose. Non intendiamo suggerire l’adozione di una o dell’altra proposta;la scelta deve essere fatta dall’imprenditore sulla base dell’attività, del lavoro , e di come si prospetta il futuro dell’agenzia. Possiamo solo dire che questo provvedimento che si deve comunque adottare, non avrà vita lunga infatti entro il mese di luglio 2018 dovrà entrare in vigore anche in Italia la nuova direttiva dell’Unione europea sui pacchetti turistici che modificherà sostanzialmente la vendita e le responsabilità degli operatori e molte regole subiranno dei cambiamenti sostanziali. Per questo motivo i vincoli che si accendono con chi si stipula l’accordo per la costituzione del fondo di garanzia,devono essere non rigidi,ma possibilmente a cadenza annuale. Sulla base delle numerose richieste di informazioni che ci pervengono,ne sottolineiamo una: nell’indicazione del fatturato prodotto dall’agenzia nel 2015 o 2016 si deve tener presente quello relativo all’organizzazione ed intermediazione dei pacchetti turistici.
Per le agenzie di viaggio una stagione in chiaro-scuro !!

E' questa la sintesi del giudizio che deriva dell'indagine svolta dalla Fiavet Emilia-Romagna-Marche a fine agosto su un campione di agenzie di viaggio del territorio. Sono state poste due domande agli intervistati su come è andata la stagione estiva: la prima sul mercato estero e l'altra sul mercato italiano. Per quanto riguarda i turisti emiliano -romagnoli e marchigiani che hanno fatto un viaggio o un soggiorno in località turistiche estere e si sono avvalsi dell'agenzia di viaggio, i dati sono stati migliori di quelli della stagione 2015 . Boom della Grecia e delle sue isole,,bene la Spagna,la Croazia ,a livello europeo. Come è noto per ovvi motivi di sicurezza, poco successo hanno avuto i viaggi in Egitto,mentre del tutto fermi quelli verso la Turchia.,Tunisia,Nord Africa. La stessa Francia ha fatto registrare un grosso calo rispetto agli anni passati. Dato negativo registrato è stata la riduzione dei giorni della vacanza : dai 8-10 gg. di media si sono ridotti a 7 . Di conseguenza anche la spesa media pro-capite si è ridotta di qualche centinaio di euro. Ad esempio la spesa media per viaggio aereo e soggiorno di una settimana in un'isola della Grecia in albergo a tre stelle,si è aggirata ,a metà agosto, attorno ai 900/1000 euro a persona. Di contro qualcosa si è mosso nelle agenzie anche per le prenotazioni delle vacanze in Italia. Sardegna in primis,poi Calabria,Sicilia,Puglia sono state richieste e acquistate. Meno viaggi anche per i paesi lontani. Il problema della sicurezza è sempre in primo piano anche nella scelta delle vacanze i continui attentati in note località turistiche (vedi ad esempio Tailandia) hanno bloccato la domanda. Sempre richiesti gli Stati Uniti,a livello peraltro di clientela singola o familiare. Un dato positivo per le agenzie lo si è rilevato dal fatto che sono tornati in agenzia molti clienti che l'avevano abbandonata. Motivo principale : avere la garanzia della vacanza e poter contare sulla professionalità che contraddistingue la quasi totalità delle agenzie. Le continue truffe a danno di molti turisti che prenotano viaggi,vacanze direttamente on line incominciano ad avere il suo peso sulla pubblica opinione.